Struttura storica

La storia dello Schloss Friedburg inizia nel 1482, quando l’arciduca Sigismondo d'Austria, detto "il Danaroso" diede incarico di costruire una stazione doganale in una posizione all’epoca di grande importanza strategica.
Oltre allo scopo funzionale, la struttura doveva dimostrare, per grandezza e pregio degli allestimenti, il potere del committente; inoltre le mura massicce dovevano difendere i tesori e i denari incassati come dazi doganali dalle mire dei briganti.
Infine, il castello doveva fungere anche da stazione di sosta per duchi, principi, eruditi e persino per i regnanti; infatti, per essere incoronati imperatori, questi ultimi dovevano recarsi nella sede papale, e quindi intraprendere il lungo viaggio verso Roma.
Per questo molti re varcarono le mura di Schloss Friedburg, che si trovava proprio lungo la principale strada di collegamento tra Italia e il resto d’Europa.
Spesso, durante il loro viaggio, si fermavano anche per la notte, per rifocillarsi, dormire e far nutrire e abbeverare i cavalli, prima di riprendere la strada.
Sono molti i documenti che testimoniano il soggiorno di personaggi importanti nello Schloss Friedburg.
Con la chiusura delle dogane nel XIX secolo, la fortezza venne utilizzata solo nei periodi di guerra come ospedale militare; quindi fu abbandonata per molti anni.
Ma dal 1982 le sue porte sono state riaperte e accolgono di nuovo persone del posto e “passanti forestieri”, sia per rifocillarsi che per trascorrere la notte tra le antiche mura.

Contatto


Schloss Friedburg
Via Kunter 6
39040 Colma
Valle Isarco - Alto Adige

Telefono: +39 0471 654364

E-Mail: info@friedburg.it
P.IVA: 01040030213

Facebook

Prospetto


Meteo